Durante i periodi di emergenza epidemiologica COVID-19, allo scopo di evitare assembramenti tutte le prestazioni vengono effettuate tramite prenotazione

Emergenza COVID-19: durante i periodi di emergenza epidemiologica, allo scopo di evitare assembramenti tutte le prestazioni vengono effettuate tramite prenotazione

SAFETY CAR – Per un piano straordinario di garanzia dell’occupazione


È partita l’11 gennaio 2022 la campagna di assemblee territoriali regionali “SAFETY CAR”,
organizzata dalla Fiom Cgil per denunciare le gravi difficoltà del settore dell’Automotive.
Il 20 gennaio 2022 è prevista la tappa per l’Abruzzo e il Molise a Pescara, l’appuntamento è alle 9,30
presso la sede della Cgil Abruzzo e Molise, in Via B. Croce 108.
Interverranno:
Alfredo Fegatelli Segretario Generale FIOM Abruzzo Molise;
Michele De Palma della segreteria nazionale Fiom.
La FIOM ha convocato gli attivi dei quadri e dei delegati del settore in tutte le Regioni per
l’individuazione di un percorso unitario di mobilitazione nazionale, affinché il settore possa
continuare a garantire un futuro occupazionale ed industriale nel nostro Paese.
L’automotive sta vivendo una profonda crisi: la mancanza di componenti, l’aumento delle materie
prime e la pandemia stanno amplificando i problemi in un settore già privo di una visione strategica
da parte del Governo per affrontare la transizione tecnologica ed ambientale.
Il confronto con il 2019, anno prima della pandemia, fotografa una situazione di netto declino. Nel
2021 la produzione nel settore ha perso il 9,4% e le immatricolazioni sono diminuite di circa il 24%,
ad aumentare invece è il costante ricorso agli ammortizzatori sociali e il conseguente impatto negativo
sui salari delle Lavoratrici e dei Lavoratori. Dall’elaborazione di dati INPS, infatti, registriamo che
nel 2019 erano oltre 26 milioni di ore di cassa integrazione, ma il dato allarmante è che fino a
novembre del 2021 le ore di cassa integrazione sono raddoppiate, arrivando a quasi 60 milioni.
Una parte importante di questa situazione riguarda gli stabilimenti del Gruppo Stellantis in Italia e
più complessivamente tutto il sistema dell’indotto e della fornitura.
Le aziende legate all’automotive in Abruzzo e Molise, se pur con situazioni differenti, sono dentro le
dinamiche che vedono in difficoltà questo settore.
Questa situazione, fortemente preoccupante, non riguarda solo i metalmeccanici ma le migliaia di
Lavoratrici e Lavoratori di altre categorie come i servizi, la logistica, i trasporti, ecc.
Un Piano Straordinario sul settore dell’automotive è la proposta che i metalmeccanici della Fiom
avanzano al Governo, perché metta a disposizione investimenti e strumenti per la trasformazione
industriale e l’innovazione, il rilancio della ricerca e dello sviluppo, sostegni alla domanda
privilegiando i redditi più bassi e il rinnovo delle flotte pubbliche, la salvaguardia, la crescita e la
rigenerazione dell’occupazione. In assenza di questo Piano sono a rischio decine di migliaia di posti
di lavoro e il mantenimento di un settore industriale fondamentale per l’economia del nostro Paese.

Richiedi un appuntamento in sede per richiedere l'iSEE o L'ASSEGNO UNICO FAMILIARE

L’Assegno unico e universale per i figli a carico è per tutti. Per richiederlo potete presentarvi alla sede del patronato Inca più vicina a casa vostra, dopo aver ottenuto un Isee valido grazie all’aiuto dei Caaf Cgil

A marzo 2022 parte il nuovo Assegno Unico e Universale che sarà destinato a tutte le figlie e i figli fino a 21 anni, a prescindere dalla condizione lavorativa dei genitori e sostituirà tutti i benefici precedenti (Anf e detrazioni per figli e bonus nascita e bebè).

Da gennaio è possibile fare domanda per ricevere l’assegno che avrà un importo variabile in base al proprio Isee e alla composizione del nucleo familiare. L’erogazione dell’Assegno Unico sarà disposta direttamente da Inps ogni mese e non più in busta paga. 

Sarai richiamato per la conferma del giorno

Prenota subito il tuo POSTO

Ingresso con contributo  a favore  dell’associazione “fare x bene” onlus di 10 euro